La Large White

large white

E' forse la razza suina più conosciuta ed apprezzata nel mondo. La sua formazione risale al XVIII secolo e la sua culla si ebbe nella contea di York partendo da scrofe locali e verri importati dall'Oriente (cinesi, siamesi).

 

Dal 1860 circa vennero ufficialmente riconosciuti i caratteri morfologici ed attitudinali che ben presto dovevano interessare il mondo: spiccate precocità e prolificità, grande mole, notevole attitudine alla produzione di carne, scheletro relativamente ridotto ed elevate rese di macellazione. Introdotta in Italia nel 1873 si è diffusa in tutta la Valle Padana e nell'Italia Centrale, meno nel Sud, dando vita a centri di selezione e, soprattutto, impulso all'indirizzo univoco di miglioramento della suinicoltura locale con incrocio di sostituzione; contemporaneamente, nell'Italia Centrale si dava l'avvio alla forma di incrocio detto industriale.

 

La Large White è ritenuta insuperabile per la produzione di carne, tanto per il consumo diretto quanto per il salumificio. Oltre che dalla precocità e robusta costituzione, la meritata fama della razza deriva dalla elevata prolificità (12-14 maialini) congiunta alla capacità di allattamento ed allevamento della nidiata uniforme fino allo svezzamento.

Share by: